Il telemarketing è morto?

Oggi voglio affrontare questo luogo comune che si è insinuato negli ultimi anni. Per fartela breve, con l’avvento di internet un imprenditore ha più frecce al suo arco, può utilizzare tutta una serie di strumenti online che permettono di rendere visibile la propria offerta ad un numero maggiore di persone.

Ti dirò di più: Facebook ti permette di scegliere il pubblico per la tua offerta (il termine tecnico è Ads, abbreviazione di Advertising) selezionando i gusti, gli hobby del tuo potenziale cliente! Inutile nasconderci dietro un dito, tutto ciò era molto difficile prima dell’online…

Quindi per farti pubblicità online:

  • devi trovare un’immagine accattivante che interrompa lo scorrere passivo sulla Home di Facebook;
  • devi saper scrivere un testo persuasivo che tenga incollato il contatto fino al pulsante “SCOPRI”;
  • devi avere una pagina “Cattura contatti” con un lettera di vendita che convinca il contatto ad acquistare il prodotto/servizio.
  • devi avere un autorisponditore che invii periodicamente le mail di contenuto a chi ha compilato il form.

C’è però un rovescio della medaglia che i Social Media Marketer, gli esperti di marketing online non ti dicono o ti dicono sommessamente: lavorare con Facebook ha dei costi variabili (l’importo che tu vuoi pagare a Facebook per il traffico che vede l’annuncio) e dei costi fissi (la web agency, il funnel builder, l’autorisponditore…) e tu non sai se rientrerai dell’investimento!

Altro punto da chiarire: la vendita può essere gestita in modo automatico finché proponi un prodotto a basso costo, diciamo fino ai 1000 Euro. Al di sopra di questa cifra è molto difficile che un cliente strisci la carta senza avere avuto un minimo di rapporto umano con una persona dell’azienda!

Non devi credere a me, verifica tu stesso! Apri Facebook, clicca su una Sponsorizzata e vedrai che se il prezzo è superiore ai 1000 Euro (oppure non c’è, che è lo stesso) c’è un form da compilare per essere contattato dal servizio clienti.

E come ti contatteranno? PER TELEFONO!!!

Quindi tutto questo lavoro online è servito a selezionare un contatto interessato per la rete vendita che viene mascherata da servizio clienti. E questi ragazzi dovranno avere la padronanza della tecnica al telefono sennò il lavoro di preparazione verrà sperperato.

Riassumento, il marketing online funziona? Certo!

E il telemarketing è morto? NO!

Se decidi di selezionare i contatti in questo modo devi conoscere bene il tuo cliente in target: devi sapere dove vive, che lavoro fa, quali sono i suoi hobby… Altrimenti rischi di bruciare tanti soldi per la cosiddetta “indagine di mercato”.

Il telemarketing invece ti dà la possibilità di parlare direttamente con le persone, puoi reperire queste informazioni direttamente alla fonte: per cui il telefonista mentre cerca di fissare un appuntamento le ottiene gratis, le inserisce nel database e potranno essere usate per fare tutte le valutazioni statistiche del caso.

Insomma, se stai partendo da zero o finora ti sei sempre appoggiato al porta a porta, il primo passaggio è migliorare la telefonata e conoscere sempre meglio il profilo del tuo cliente ideale. Solo in un secondo momento, quando avrai acquisito questa consapevolezza potrai aggiungere un tassello nella tua strategia di marketing e amplificare la tua presenza online mantenendo i costi sotto controllo.

Pubblicato da Alessandro Franceschetto

Non ho certezze. Ho solo domande a cui cerco risposte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: